Hai la condensa sul perimetro del vetro degli infissi? Probabilmente ti hanno venduto un canalino in alluminio

Il canalino o distanziale è l’elemento che collega i due o tre vetri camera:

Questo cosiddetto canalino ha una importante funzione di collegare i vetri che compongono la vetrata isolante sia doppia che tripla camera. Essendo montata nelle vetrate isolanti, ci si aspetta che sia in un materiale isolante, ma per tanti anni (e poveri noi) anche oggi in molti continuano ad usare l’alluminio. Questo materiale è molto conduttivo e si trasforma in un radiatore perimetrale nel vetro! Se consideriamo che in una finestra standard da 120x150h a 2 ante ci sono quasi 9 metri di questa canalina ed in una portafinestra da 120x240h ce ne sono 12…

E’ facile capire quanto questo elemento sia importante e significativo per l’isolamento della finestra: Questo “radiatore lineare” lungo decine di metri fa entrare tantissimo freddo in inverno e caldo in estate! E’ fonte di condensa nel perimetro come vediamo nella immagine seguente: canalino termico condensa nella seconda immagine vediamo un canalino caldo, detto anche warm-edge che essendo costruito con un materiale isolante, previene la formazione di condensa e non si comporta come un “radiatore lineare”.

Ma allora perché alcuni usano ancora questo pessimo materiale per assemblare i vetri camera? Probabilmente per ragioni di costi ma soprattutto di ignoranza tecnica.

Vi mostriamo una “foto termica” di una vetrata a stile inglese dove potete notare la diversa dispersione di una vetrata tradizionale ed una con canalino termico warm-edge.

A sinistra un canalino isolato e a destra in alluminio, si noti il colore blu che evidenzia il freddo entrato nelle vostre case attraverso il canalino. canalino termico contro alluminio   Volendo parlare un pò di numeri, i migliori distanziali a bordo caldo permettono questi vantaggi: prestazioni canalino termico   Alleghiamo due esempi di canalini isolati ewarm-edge:

Il primo è la swisspacer ed il secondo è il superspacer. Sono quando di meglio (oggi) il mercato mette a disposizione di noi professionisti.

Quando chiedete una vetrata doppia e tripla oltre a chiedere il valore termico Ug, chiedete anche la trasmittanza lineare del canalino psi.

Inoltre vi ricordo lo spessore ottimale della camera d’aria ( o meglio argon-kripton) tra due lastre di vetro.

Non sempre più grande è meglio è:  16-18 millimetri è l’ideale, con  canalina da 12 millimetri si ha un decadimento perchè i vetri sono troppo vicini.  oltre ai 20 millimetri si perde la prestazione per via dei moti convettivi: l’aria è un ottimo isolante ma solo quando è ferma.

 

Ci sono altri aspetti fondamentali del vetro che ti ricordo è il 90% della finestra:

 

William Bisacchi